BT Logo

KAYAK - Raduno delle Sture .... Steez!!

di Nonno   —   05 giugno 2018

Due giorni di puro life style canoistico nostrano.

Ecco tre momenti che sintetizzano il mood di chi era in acqua:

- Sbarramento di Mezzenile. Livello da prendere con le pinze. Passaggio pericoloso da non sottovalutare. Parto dietro al locals JoStampella. Lo vedo davanti impostare sul piatto e poi sparire nel nulla. Faccio quattro pagaiate decise, mi metto preciso sulla sua linea. Eccomi giu nello scivolo. La barca prende velocita. La sotto, davanti a me, appare il bianco infinito di bollicine soffici del mega ritorno. Sono sulla soglia del salto ..... taaaaaaac!!!!.... tiro preciso un sano colpo del boooooff.... Stacco da sogno e volo via. E' un istante ma mi sembra un infinita, mi basta per entrare in un altra dimensione. Mi sento leggero, etereo, veloce, agile, stiloso e sotto il bianco e le bollicine non ruggisce, stranamente, e' ovatta morbida e dolce.... sono in un altro film. Poi sento quel magico suono.... pooooff della barca che atterra morbida, equilibrata. Plano e accelero via alla velocita della luce, come avessi sotto un booster verso l'uscita del ritorno leggermente in salita. Steez!!!!  Torno nella realta. Esaltazione totale...... per un istante mi sono sentito un pro!

- Marmellata (Dega slang docet). Discesa si Viu, c'e un botto di gente (30 o forse piu). A uno dei passaggi clou, un buco che se non prendi a dx non perdona, i gruppi arrivano alla spicciolata. Le info sulle linee corrono da un canoista all'altro con il passa parola. Qualcuno decide di andare, qualcuno decide di ispezionare. Giu ci sono le sicure del raduno. I canoisti scendono uno in fila all'altro come se piovesse e il buco fa il protagonista. Decide, se sono degni di farli passare pennellando, se concedergli un lascia passare " ma solo per sta volta" o se trapazzarli un po!  Come sempre il fiume decide, il canoista e' solo bravo a chiedergli il permesso di farlo passare.  Numeri da circo. (Vedi video   anche questo )

- L'elafante barrisce e alza la proboscide.  Siamo sul tratto Cantoira + confluenza una delle ultime rapide prima dello sbarco. L'acqua non manca, il gruppo e' un po stanco, ma gasato. Si scende alla cazzo (facendosi trasportare) commentando animatamente la strepitosa discesa. Inizia la rapita e siamo un po distratti, parte subito un treno onde belle alte ( se sei nel cavo non vedi chi ti sta davanti). Imposti la linea e tagli verso l'uscita della rapida e vedi quello davanti a te in ritardo che sull'onda/banana finale che viene letteralmente sparato verso il cielo senza pieta. :)Tutto si risolve con un eskimo. L'elefante ha alzato la proboscide! ah ah ah

Grazie mille a tutti, in primis agli organizzatori ( Alpi Kayak ) precisi come sempre, ai compagni discesa e al meteo che ci ha regalato ottimi livelli.
Credits