BT Logo

SKI - Engelberg ...giornatona!

di Nonno   —   21 gennaio 2019

Era due anni che non andavo in questa location che si e' confermata esattamente come mi si era stampata in testa, il top! Paesaggi mozzafiato, impianti di risalita modernissimi ancora piu veloci, ancora piu belli..... la funivia panoramica, che gira su se stessa mentre sale, spesso piena di asiatici in mocassino o scarpetta col tacco che vanno visitare il museo del ghiaccio a 3000 mt, e' solo la punta di diamante. Una marea di fuori pista da urlo, un bell mood internazionale .... se puoi ci metti sole a palla, neve ottima (iper trifolata ma ottima leggera e polverosa), niente code sugli impianti, compagni di gita eccellenti, ne esce una sciata strepitosa.

Ho visto:

- la Fede smanubriare tra offerte e buoni sconto on line e regalare al gruppo un bello sconto sullo skipass. Eh nooo!?! Grazissime

- Marcello versione papa, sciava a mezzo servizio, un po con noi, un po con Giulia. Apri pista sulla linea delle rocce...dopo vi dico

- Criss numero uno, il meglio di se lo da nel pistone del rientro. Immensa.

- La Zia, salvatrice dei cani sciolti. Unica a essere attiva col cellulare, recupera gli elementi che a turno si scollavano dal gruppo. Yoooo! Non chiedetegli delle lenti a contatto, ha smadonnato con loro tutto il giorno :)

- Tex, il piu inscimmiato (settimana scorsa rimasto a casa, aveva rosicato), e' un pianeta satellite al gruppo... si avvicina e si allontana, si avvicina e si allontana.

- Dani, che avevamo abbandonato settimana scorsa :), siamo riusciti a perderlo anche questa settimana :) :) L'abbiamo recuperato in macchina! :)

- Nonno a meta giornata, anche a causa del mega freddo, brasa la batteria della macchina fotografica. Fortuna che il Dani viaggia equipaggiato di cavetti e di power bank. Yepppaa!!!!

Come dicevo sole a palla, neve iper trifolata ma ottima, temperature sempre sotto i -5 hanno permesso di sparaci i mega discesoni goduriosi. Il gruppo carico si dirige al rientro finale, una schiopettata da di circa 1900 mt che scende in una valle laterale. Dani e Criss quasi in riserva di energie decidono non lasciarselo scappare. L'allegra compagnia dopo essere estasiata dai paesaggi e dalla qualita della neve arriva leggiadra al primo sorpresone. Oi oi  ...... un passaggio obbligato pendente non ha neve, occorre fare un po di numeri da circo tra roccette e ghiaccio vivo ( di solito qui c'e piu neve e non si creano problemi). Marcio apre le danze e passo passo crea la linea, il Nonno segue e poi piano piano passano gli altri. Il jolly lo giochiamo con la Criss. Nella ravanata perde uno sci che cade 2 mt sotto, lo skistop non esce e lentamente lo sci comincia a scivolare verso valle. Nuuoooooo!!!!! Un tuffo plastico, da portierone, di Marcello lo placca al volo. Yooooo!!! Applausi generali. Ok superato lo "scoglio" il gruppo prosegue la discesa nel mega canale e quasi alla fine scopre la seconda sorpresa. Una vecchia valanga rende un altro tratto insciabile! Evvaaiii di altra ravanata, la stanchezza si fa sentire il gruppo rallenta. Rallenta al punto che si vede passare sotto al naso l'ultimo bus per il rientro al parcheggio. Nuooooo!!! 4-5 km a piedi? Ci dicono che dopo 20 min c'e' una navetta 2 km piu a valle. Via scatta la corsa alla fermata. Un po sugli sci, un po a piedi, ormai siamo all'arrembaggio ci sgraniamo..... Alla fine arriviamo tutti in tempo, tranne lui .... il Dani!!! :) :) Recuperato poi in macchina. :) :)
Credits